9.22.2016

BISCOTTI CON AMARANTO E CAMOMILLA (Senza burro e senza glutine)

Fidatevi, è una ricetta molto più semplice di quello che sembra.


Non pensavo avrei mai potuto dirlo ma ho deciso di "disintossicarmi" dal cioccolato. 
Giusto per un po'.  
No, non sono mica uscita dai gangheri, eh! Solo, dovete sapere che le mie colazioni da oggi a diverse settimane avevano come ingrediente principale il cioccolato e per quanto io stia benissimo fisicamente credo in un'alimentazione equilibrata e quindi ecco che mi sono ideata questa ricetta: i biscotti con amaranto e camomilla! Essendo celiaca sono sempre alla ricerca di nuovi cereali ed è per questo motivo che ho conosciuto l' amaranto. L' amaranto è un cereale a chicchi molto piccoli ,adatto sia per i dolci che per le ricette salate. Io di solito lo uso per preparare delle barrette con frutta secca e miele, o nelle zuppe, ma questa è la prima volta che li uso dentro dei biscotti. E wow, mi sono piaciuti talmente tanto che ho voluto parlarvene subito! 😉


Comunque sì, sto continuando a leggere The Raven King, anzi per la precisione sono in dirittura di arrivo e... oddio...oddiomiosamtissimo...! Stay tuned per futuri scleri.

Ingredienti:


300 gr. di farina (Io ho fatto 150 di grano saraceno e 150 di riso)
150 gr. di amaranto 
100 gr. Zucchero di canna
1 cucchiaino raso di lievito
Mele (o qualsiasi altro ingrediente a scelta)


90 gr di olio di oliva (ma va benissimo anche un olio di semi classico)
1 bustina di camomilla messa in infusione
3 uova ( e qui ne ho messe solo 2 per ragioni a me sconosciute)


Procedimento:

Premessa. In tutti i supermercati abbastanza decenti vendono l' amaranto già soffiato e, a meno che non abbiate un problema come il mio, vi consiglio di acquistarlo già confezionato per fare prima. Tuttavia, se volete farlo voi stessi o avete problemi di intolleranze ( molti di questi potrebbero contenere glutine in quanto lavorati in stabilimenti dove lavorano anche il grano) ecco come fare:
Prendete una pentola, la scaldate a fuoco alto e quando è ben calda ci buttate un po' di semini (non troppi o si bruceranno!), diciamo che un cucchiaino raso andrà benissimo. E poi bé...puff, puff a tutto spiano ( non per niente gli inglesi dicono puffed per dire soffiato), et voilà dovrebbero venire più o meno come questi qua sotto.


1. Buttiamo tutti, ma proprio tutti gli ingredienti dentro la nostra ciotole e mescoliamo bene.


2. Una volta amalgamati tutti gli ingredienti aggiungiamo qualche cucchiaio di camomilla (all'incirca 6)  finché l' impasto sarà più malleabile. 


In questo modo.


3. Dopodiché formate dei biscotti rotondi ( magari più carini dei miei) e infornateli a 180 gradi per 20 minuti circa.


E ta-dahhhhh, eccoli qui! Super croccanti, fragranti e "scrocchiosi" 😋
Io ho provato a fare anche una variante  con le mele, ma voi potete aggiungere qualsiasi tipo di frutta secca o fresca che vi pare, così come...tante belle gocce di cioccolato!!!!!!
Sè, ciao! Ho capito che questa mia "disintossicazione" durerà all'incirca tre giorni.


Voi come state? Tutto bene?  Oggi per me giornata senza lavoro e impegni. Ergo, mi intasco qualche biscotto, mi infilo i miei leggings, prendo The Raven King e  "arrivederci a tutti, ci rivediamo fra due orette!".


Tante buone letture! Restate collegati. 

 Vostra, Marty.